Notizie

Torna all'elenco delle news

Un sostegno alla ricerca medica: l’edizione 2018 del “Contributo Enrico Belloni”.

Data di pubblicazione: 08 ottobre 2018

Dal 2015 la BCC di Barlassina offre il proprio sostegno a specifici progetti di ricerca portati avanti da giovani ricercatori in ambito medico-scientifico, in collaborazione con importanti istituzioni lombarde: la Fondazione Tettamanti all’interno del San Gerardo di Monza (2015), l’AMS per l’Ematologia del Niguarda (2016), il Dipartimento di Senologia dell’Istituto dei Tumori di Milano(2017). L’edizione 2018 vede la condivisione del progetto di ASM (Associazione Italiana Studio Malformazioni) a sostegno di un lavoro in corso presso il Laboratorio di Ricerca Traslazionale Materno-Fetale “Giorgio Pardi”, all’interno dell’Ospedale Luigi Sacco, polo universitario di Milano. La ricerca ha per obiettivo una checklist nutrizionale e la sua correlazione con i parametri di funzionalità della placenta e di crescita dell’embrione nel primo trimestre di gravidanza”. Il target è quello di una checklist di semplice utilizzo e interpretazione e della sua correlazione con le problematiche del nascituro e della mamma, come la ridotta crescita in utero e il parto prematuro.

L’ammontare del contributo stanziato ogni anno dalla BCC barlassinese è di 10.000 Euro, con l’eventuale aggiunta di raccolte ulteriori derivanti da soci e clienti in occasione di eventi sociali proposti in corso d’anno. La consapevolezza di apportare molto meno di una goccia all’oceano della risposta al bisogno di cura e sollievo per molte gravi patologie, non frena l’intenzione della banca di dare stabilità a questa iniziativa finalizzata a progetti specifici. Il “Contributo Belloni” si aggiunge ogni anno a decine di altri interventi a beneficio di enti di assistenza e cura che nel 2017 ha visto 37 liberalità per un totale di 58.000 Euro.

_____________________________________

ASM è sorta nel 1981. Uno dei suoi principali obiettivi è la divulgazione delle conoscenze scientifiche più avanzate in materia di prevenzione e cura delle malattie congenite, in modo da determinare una riduzione della loro incidenza. Risale al 1998 l’avvio dell’esperienza del “Filo Rosso”, servizio di consulenza telefonica gratuita sulla salute in gravidanza offerto da specialisti in ostetricia, genetica e pediatria. Decine di migliaia di donne si sono rivolte negli anni a tale servizio, operativo in grandi strutture ospedaliere di Milano, Varese, Roma e Napoli. L’acquisto e la destinazione di apparecchiature tecnologicamente all’avanguardia, il sostegno costante al lavoro del “Laboratorio Pardi” del Sacco di Milano, lo sviluppo di APP per l’educazione alimentare delle mamme, sono solo alcuni dei molti campi di applicazione dell’ASM, associabile ormai alla grande storia della prevenzione delle patologie neonatali nel nostro Paese.

Ulteriori Info